Elenco dei post per la categoria: Eventi

Made in Italy Innova 2016 – 9 Novembre, Firenze

L’Associazione Club Ti Centro torna a parlare dell’Italia che innova e lo fa in un contesto universitario dove cultura, design, tecnologia e innovazione si fondono in un futuro già presente.

Club Ti Centro presenta:

MADE IN ITALY INNOVA 2016

Tradizione e Tecnologia per competere

9.11.2016

Design Campus – Aula Magna
UNIVERSITA’ DI FIRENZE
Via Sandro Pertini 93, Calenzano (FI)

Come preparare il giusto cocktail tecnologico della
Digital Transformation
?

Obiettivo dell’incontro è offrire il giusto cocktail tecnologico tra vision, esperienze e soluzioni strategiche per migliorare la competitività delle imprese italiane attraverso i driver dell’Innovazione e della Digital Transformation.
Tra gli Ingredienti del cocktail vi saranno Industry 4.0, IOT e Machine Learning.

Ad accompagnarci attraverso il percorso della Digital Transformation vi saranno l’Università di Firenze, NetConsulting cube, ICM.S, Reply e case history di aziende che perseguono obiettivi di innovazione avanzata.

SPONSOR



PROGRAMMA

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Cyber risk, privacy e tutela: la norma europea stimolo per una compliance strategica

Il 4 maggio 2016 il nuovo Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali e della Direttiva che regola i trattamenti di dati personali nei settori di prevenzione, contrasto e repressione dei crimini informatici è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (GUUE). Le disposizioni saranno direttamente applicabili in tutta l’Unione europea dal 25 maggio 2018.

Quale sarà la portata e l’impatto economico di questo nuovo regolamento per le imprese?

Questo sarà uno dei temi centrali all’attenzione dell’incontro dal titolo “Cyber Security & Privacy – Incidente: quale impato economico ha sull’azienda?” il giorno 21 ottobre c/o Villa Gens Camuria – Camerano (AN). A parlarne sarà l’Avv. Alessandro Cecchetti, General Manager di Colin & Partners, Società di consulenza manageriale nell’ambito del Diritto delle Nuove Tecnologie.

Eventbrite - Cyber Security & Privacy - Quale impatto economico sull'azienda?

I cyber-risks sono minacce in grado di colpire il sistema di sicurezza informatica e comportare una violazione di dati e di informazioni importanti per una società.

Dal punto di vista normativo e di best practices cosa può fare un’azienda? Innanzi tutto prevedere una corretta Policy sulla Sicurezza Informatica, richiesta da diverse normative al fine di soddisfare obblighi e requisiti ben delineati. L‘azienda, quale datore di lavoro, deve infatti controllare il corretto utilizzo degli strumenti di lavoro, evitarne l’utilizzo improprio pericolo di accessi abusivi da parte di hacker o alla diffusione di virus, arginando rischi di accessi abusivi, diffusione di virus e conseguenti perdita o modificazione di dati e informazioni riservate. Questo anche al fine dell’applicazione di un esonero dell’eventuale responsabilità dell’azienda per reato informatico (art.24 bis del D.lgs. n. 231 del 2001).

Avv. Cecchetti - Colin & Partners

Ma non basta un regolamento per una tutela efficace, occorre una logica multidisciplinare di Cyber Resilience. Questo significa comprendere vulnerabilità e criticità dell’azienda per predisporre un modello di rischio cosiddetto “cyber” accurato e costantemente aggiornato per far convergere compliance e cyber security, governance e risk management, cyber intelligence e crisis management, attività di prevenzione e di reazione rapida, fino alla cooperazione.

La Cyber Security è un’attività complessa, parte di un processo più ampio di Risk Management e inderogabilmente connessa agli aspetti di natura legale, più che mai alla luce del recente Regolamento Europeo in materia di protezione dati personali che introduce l’obbligo del Data Breach per tutte le aziende. La GDPR (General Data Protection Regulation) ruota intorno alla compliance aziendale e, in tal senso, security e privacy risultano più unite che mai.
Quest’ultima diviene punto di partenza e di arrivo di un sistema di gestione dei dati che richiede una strategia coerente e consapevole. Dalla mappatura ruoli e organigramma privacy all’adozione di Policy e buone pratiche basate sul principio dell’accountability, che pone in capo al Titolare l’onere di dimostrare l’aderenza dell’azienda alle disposizioni. Privacy by design e by default porteranno a rinnovati equilibri contrattuali con i fornitori. Strumenti operativi quali Privacy Risk Assesment e Privacy Impact Assessment consentiranno di fotografare nel dettaglio le misure di sicurezza adottate e le garanzie previste. Il Privacy Impact Assessment dovrà contenere gli aspetti relativi all’impatto, dal punto di vista della sicurezza, della gestione dei dati.


Colin & Partners si occupa di consulenza manageriale nell’ambito del diritto delle nuove tecnologie.L’interazione tra ambito legale ed informatico permette di supportare il Cliente sotto il profilo normativo, operando sul fronte interno ed esterno. Tuteliamo il cliente prevenendo problematiche di natura legale, coadiuvandolo nell’applicazione della consulenza prestata in ottica di rengineering dei processi organizzativi e stimolando una gestione strategica del business nel rispetto della compliance normativa. La Società si struttura in sei Business Units che identificano le principali aree di riferimento dell’attività: Diritto informatico; Privacy e tutela delle informazioni; Digitalizzazione; Sorveglianza e controllo; Modello 231 e reati informatici; Intellectual property. Colin & Partners eroga inoltre il servizio LaaS – Legal as a service: un ufficio legale informatico in outsourcing, basato su un rapporto continuativo, in grado di garantire la memoria storica delle valutazioni legali e soluzioni operate nel tempo in relazione alle tematiche tecnologiche.
Sito web: www.consulentelegaleinformatico.it

Eventbrite - Cyber Security & Privacy - Quale impatto economico sull'azienda?

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Cyber Security & Privacy – Ancona, 21 Ottobre

Cyber Security & Privacy

21 Ottobre – Ancona

c/o Villa Gens Camuria

Via Direttissima del Conero, 2
60021 Camerano – AN – Italy

Quale impatto economico ha sull’azienda il cosiddetto “incidente“?
Le aziende, di dimensioni piccole o grandi, sono spesso soggette a malfunzionamenti
di software e/o hardware che ledono segretezza, disponibilità e integrità di un sistema
informatico. Tali malfunzionamenti si traducono in costi. In occasione dell’ “European Cyber Security Month”, mese dedicato al tema della “cyber security” insieme analizzeremo in modo pratico e concreto:

  • LEGGE: cosa prevede la legge sulla privacy e sicurezza informatica
  • COSTI: misurare qualitativamente e quantitativamente i costi e i rischi per il business (economici, d’immagine, responsabilità dell’imprenditore in termini di privacy, market share)
  • SOLUZIONI: come le piccole aziende (PMI) possono prevenire da un lato e far fronte dall’altro all’”incidente” e limitare così l’impatto economico dei costi sulla sicurezza informatica e sull’organizzazione aziendale

PARTNER TECNOLOGICO

CON LA COLLABORAZIONE DI

PATROCINIO


TARGET

  • Piccoli e medi Imprenditori (appartenenti a qualsiasi comparto merceologico, non strettamente IT)
  • Ragionieri e/o direttori finanziari (CFO)
  • Direttori Amministrativi
  • IT manager
  • Tecnici informatici PMI
  • Responsabili Sicurezza e Privacy nelle PMI
  • Avvocati esperti di sicurezza informatica e privacy

AGENDA

14:00 Check-in e Welcome Coffee
14:30 Saluti di benvenuto – Pietro Berrettoni, Presidente Club Ti Centro
14:45 Cyber risk, privacy e tutela: la norma europea stimolo per una
compliance strategica – Avv. Alessandro Cecchetti, General Manager Colin & Partners
15:30 Blocco informatico e azienda ferma? Ma quanto mi costa? – Andrea Veca, Ceo ACHAB
16:30 Cyber minacce: non accettare caramelle dagli sconosciuti – Fabio
Grussu, IT Manager Gruppo Cerioni

17:00 Question&Answer – La parola alla platea
18:00 Chiusura lavori

<

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


La lean che vorrei – 24 ottobre, Corciano (PG)

Cosa c’è di male nel desiderare un’azienda profittevole e che tenda all’eccellenza.
Un’azienda capace di generare ricchezza e coinvolgere tutte le parti interessate.
Un’azienda in cui non ci sono prevaricazioni, ma ogni attore ha compreso il ruolo e agisce in piena sintonia.
Sogno o realtà ?
Un’azienda orientata al cliente che instaura un rapporto di reciproca fiducia, innovativa perchè tende al miglioramento
dell’organizzazione, dei processi, prodotti e servizi.
Un’azienda che non invecchia nè nei processi, nè nella cultura, in grado di muoversi in modo coerente e rimanere
competitiva nella proposta, nei processi, nei prodotti e nell’organizzazione.
Un’azienda che investe in un progetto lean, accetta la sfida di trasformarzione del suo passato ed investe sulle persone,
nel territorio.
Può un metodo basato sul riordino, eliminare ciò che non serve, riordinare tutto senza tralasciare nulla?
Secondo le tecniche convenzionali di selezione, ordine e riorganizzazione i metodi proposti sono efficaci e dagli anni
80 Motorola, Ge, Abb hanno fatto scuola. I ritorni sono misurabili a breve, lunghi esercizi di pianificazione e simulazioni sono sorpassati da valutazioni di flussi di valore. I risultati sono visibili in due settimane.
Il risultato è vedere insieme, commentare e apprendere facendo.
Ne parleremo con prof. G. Arcidiacono Università Marconi di Roma, Cesare Ceraso Direttore di produzione di Stanley
Black & Decker, Fabio Innocenti CPO Eli Lilly, Stefano Ruffini Corporate Director Circor International, manager che
hanno maturato esperienze significative.

Con il Patrocinio di ClubTiCentro

Scopri l’agenda e partecipa.

AGENDA

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


CIO SURVEY 2016 – Ancona 29.09

ClubTiCentro e l’Ordine degli Ingegneri di Ancona presentano

CIO SURVEY 2016

Digital Disruption e riduzione del ciclo di vita del Business

29 Settembre 2016 – ore 14:30

UNIVPM – Facolta’ Ingegneria (Aula Azzurra)
Via Brecce Bianche, ANCONA

IN ANTEPRIMA NAZIONALE

Verranno presentati i risultati della CIO SURVEY 2016 realizzata da KPMG/HARVEY NASH.
Il convegno nasce dall’iniziativa congiunta di CLUBTICENTRO e l’ORD. INGEGNERI ANCONA con il patrocinio dell’Università Politecnica delle Marche al fine di fornire dati e strumenti alle aziende e al settore ICT per affrontare in modo innovativo e creativo i cambiamenti organizzativi e le nuove sfide della Digital Disruption.
L’evento vedrà la partecipazione di speakers di primo piano appartenenti a Politecnico di Milano, Università Politecnica delle Marche, Praxi, AISIS, Regione Toscana e di importanti players internazionali quali KPMG e Nolan Norton.

Tanti i temi e le questioni che verranno trattate partendo dai dati della survey:

  • quali sono le sfide dell’organizzzione ICT vs i nuovi modelli di business?
  • quali le decisioni prese dai CIO per rispondere alla Digital Transformation?
  • quali gli strumenti più utilizzati e come si muovono gli investimenti?
  • come rispondere ad una veloce riorganizzazione dei processi aziendali? come estrarre conoscenza tramite il process Mining?

Il convegno si chiuderà con una tavola rotonda che vedrà CIO di primarie aziende del pubblico e del privato confrontarsi in un dibattito aperto con i relatori.

AGENDA


ISCRIVITI

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter