Elenco dei post per il tag: Social Enterprise

Social Enterprise 3 – Il Progetto Elica

CLUBTICENTRO PROSEGUE IL PERCORSO ALLA SCOPERTA DELLE IMPRESE INNOVATIVE MARCHIGIANE

ELICA RACCONTA IL SUO MODELLO DI SOCIAL ENTERPRISE

ELICA PLANET è la Social Intranet Elica creata per tutti i collaboratori di ogni parte del Mondo. La piattaforma nasce intorno alla persona allo scopo di semplificare ed incentivare la comunicazione, in ogni momento, in qualsiasi luogo e con ogni dispositivo.
ELICA PLANET facilita la conoscenza tra colleghi e ne permette l’aggregazione in community create intorno ad attività e interessi comuni, lavorativi o extra lavorativi; favorisce la condivisione di contenuti e contribuisce a diffondere la cultura e l’identità che contraddistinguono Elica Corporation.

SCOPRI IL PROGRAMMA


DESTINATARI

CEO, CIO, Marketing Manager, Responsabili Risorse Umane, mondo accademico, country manager e professionisti nel mondo business management and business strategy

TWITTA CON NOI

#SocialEnterpriseIT

@clubticentro

@elicaspa

PRENOTA IL TUO POSTO GRATUITO IN PRIMA FILA PER QUESTO EVENTO ESCLUSIVO

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Chi sono i 100 MOST SOCIAL CIOs ON TWITTER per il 2015?

Ce lo racconta @ValaAshfar con la pubblicazione della classifica dei TOP 100 CIO da seguire per il 2015. La classifica è stata ottenuta dalla combinazione di più fattori tra cui il numero dei TWEET, il numero dei Follower, l’appartenenza alle LISTE TWITTER e da altre metriche di valutazione dell’influenza su twitter come i LIKE  e i RETWEET. In media i CIO presenti nella lista hanno 5650 FOLLOWER  e sono presenti in 180 LISTE.

TOP 100 MOST SOCIAL CIOs on TWITTER 2015 – SLIDESHARE


Rispetto alla classifica uscita nel 2014 si possono constatare alcuni dati e cambiamenti interessanti sulla figura del Chief Information Officer. Emerge infatti che la trasformazione digital business che sta conducendo il CIO è sempre più di vitale importanza per le imprese e per farlo è fondamentale comunicare e coinvolgere. Attivo è l’utilizzo dei SOCIAL MEDIA come FONTE DI INFORMAZIONERETE DI APPRENDIMENTO.
E in Italia qual’è la situazione? I nostri CIO utilizzano i SOCIAL MEDIA  e con quale modalità?
Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Roland DG, un’azienda comunità

Venerdì 21 Novembre Roland DG ha ospitato, nella sua sede di Acquaviva Picena, ilsecondo appuntamento di #SocialEnterpriseIT, la rassegna di incontri voluti e organizzati dal Club Ti Centro  sul tema dei processi collaborativi e comunicativi in azienda.

Dopo il primo appuntamento di Luglio con Emanuele Quintarelli, stavolta è stato Giovanni Re a fare gli onori di casa.

Giovanni Re, Community manager di Roland DG Mid Europe, è tra i TOP 100 INNOVATORI, la lista redatta da CHEFUTURO ed è stato nominato recentemente uno dei Digital Champion, ovvero il gruppo di “pionieri“che dovranno sensibilizzare il paese alle opportunità del digitale.

E Giovanni percorre la Digital Way praticando la cultura e l’“Economia del Dono”, ovvero l’imperdibile occasione di donarsi e donare il proprio tempo e le proprie energie per il solo piacere di poterlo fare.

Quello che è un puro piacere diventa sistematicamente la possibilità di migliorare la propria reputazione e la propria riconoscibilità sul mercato.

E il dono, prima o poi, torna a casa ancora più ricco e ancora più bello.

Come uscire da questa crisi e dallo stallo economico? È necessario fondere due lati di una scatola: il fondo della scatola, la parte bassacostituita dall’esperienza, dalla conoscenza, dalle specifiche, dal tangibile e dall’afferrabile ; e poi c’è la parte superiore della scatola, quella che guarda in altro, che vive dell’emozioni, del sentire, dell’esperienza, dei sogni.

La magia è nella fusione dei due lati, il melt di due dimensioni che si arricchiscono reciprocamente.

La scatola Roland Dg forma ogni anno circa 1000 “artigiani tecnologici” ( il nome dato a ciascun membro della Roland Community, costituita dagli utenti delle stampanti Roland e non solo), che portano in azienda le proprie professionalità e le proprie emozioni, le proprie esperienze e le proprie idee Per loro Giovanni ha curato la pubblicazione dell’opuscolo “Lei non sa chi sono io”, utilissimo strumento utile a migliorare la propria web e brand reputation.

E sono gli artigiani tecnologici a popolare il Roland Forum http://www.rolandforum.com/ costituito da 8500 aziende che ogni giorno si scambiano idee, trucchi, dritte, colleghi che giorno per giorno trovano beneficio nell’economia del dono e della condivisione.

Gli artigiani tecnologici che surfano la viralità sfidandosi in contest video che esaltano la loro creatività e la loro capacità di usare le stampanti. Gli artigiani tecnologici che si ritrovano puntualmente per momenti di convivialità e goliardia.

Gli artigiani tecnologici, nascono come clienti, ma saranno il miglior R&D, il miglior Marketing e la migliore forza commerciale che Roland DG potrà mai chiedere al suo futuro.

Claudio Siepi – Consiglio Direttivo CLUBTICENTRO

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


A #SocialEnterpriseIT incontriamo GIOVANNI RE

Ad accoglierci per gli onori di casa in ROLAND DG ci sarà

GIOVANNI RE

Community manager di Roland DG Mid Europe, è tra i TOP 100 INNOVATORI, la lista redatta da CHEFUTURO! per testimoniare chi in Italia ha portato INNOVAZIONE e crede che SI PUO’ CAMBIARE il modo di fare IMPRESA. Lui, GIOVANNI RE, è un INNOVATORE e ci racconterà il cambiamento in ROLAND DG, la SOCIAL STRATEGY di un’azienda IPERCONNESSA.

Puoi essere anche tu TESTIMONE e PORTATORE di INNOVAZIONE e CAMBIAMENTO nella tua ENTERPRISE!

ISCRIVITI SUBITO

“Focus on SOCIAL ENTERPRISE 2 – Case study ROLAND DG”

DOMANI 21 Novembre – ore 15:30

c/o ROLAND DG, Via L da Vinci, 1b, 63030 Acquaviva Picena (AP)

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Emanuele Quintarelli ospite al #SocialEnterpriseIT

Emanuele Quintarelli, membro autorevole della comunità mondiale sviluppatasi intorno al Social Business e founder di www.socialenterprise.it è lo speciale ospite dell’evento organizzato da Club Ti Centro “Focus on SOCIAL ENTERPRISE”. In occasione dell’incontro chiederemo ad Emanuele quale sia lo stato dell’arte della SOCIAL ENTERPRISE oggi in Italia e quali le differenze con gli altri paesi come negli Stati Uniti dove il fenomeno si è diffuso per primo.

Partendo dai risultati della Social Collaboration Survey e dall’esperienza acquisita sul mercato, l’intervento mostrerà in che modo la collaboration possa fornire una leva di agilità, efficienza, innovazione e motivazione dei dipendenti in grado di dare risposte alle enormi sfide economiche ed organizzative con cui le aziende italiane si stanno confrontando.

  • Come se la passa la tua azienda?
  • Le sfide che abbiamo di fronte?
  • Social che?
  • Storie, storie, storie?
  • Cosa abbiamo imparato?

Emanuele ha trascorso gli ultimi 8 anni come strategist, program manager, consulente e blogger sull’adozione di approcci collaborativi in organizzazioni di ogni dimensione al fine di incrementarne produttività, efficienza, abilità di reagire ai cambiamenti del mercato e potenziale d’innovazione. Nell’ambito della sua esperienza si è confrontato con diverse aziende nell’ambito di progetti di social business e social enterprise e sarà interessante conoscere il percorso di tali progetti, le difficoltà incontrate e quali ingredienti occorrono per portare a compimento progetti di successo.

Invitato di frequente come speaker e chairman, Emanuele ha effettuato presentazioni tra gli altri alla Thought Leader Conference (Berlino), al SocialNow (Lisbona), al Social Business Strategy Summit (Londra), all’Enterprise 2.0 Summit (Parigi & Francoforte), all’Enterprise 2.0 Conference IDC, all’EURO Information Architecture Summit (Berlino), all’Information Architecture Summit (Las Vegas) ed a moltissimi eventi locali su Enterprise 2.0 e Social Business.

Non ultimo, Emanuele ha creato e lanciato Netwo.it (il primo hub per le startup del web 2.0), il Summit Italiano di Architettura dell’Informazione, il Web 2.0ltre, l’International Forum on Enterprise 2.0 ed il the Social Business Forum.

Co-autore dei libri Social Business Manifesto e Marketing 2.0 per HBR Italia, Community Management per Apogeo, Intranet 2.0 per Hoepli, Web 2.0 per Il Sole 24 Ore, Emanuele ha pubblicato articoli su change management, coltivazione delle community online, strategie di Enterprise 2.0 e Social CRM, socializzazione dei processi di business per alcune delle più importanti riviste professionali in Italia.

Alla fine del 2013 ha curato la Social Collaboration Survey, primo studio quantitativo sulle best practice di adozione della Social Enterprise in Italia che ha coinvolto 300 aziende italiane di cui il 26% appartenente al settore ICT, il 16% a quello della Consulenza, il 12% a quello dei Media e il restante 22% tra Manufacturing, Settore Pubblico e Finanziario. Lo studio ha indagato sulla tematica analizzando cultura, organizzazione e processi, tecnologia, misurazione mettendo in luce dati interessanti sulle pratiche collaborative e sulle strategie di successo. In occasione di #SocialEnterpriseIT approfondiremo con Emanuele Quintarelli i risultati della survey, cogliendo anche spunti di visione futura.

EMANUELE QUINTARELLI http://it.linkedin.com/in/emanuelequintarelli

TWITTER: @absolutesubzero

EMANUELE SCRIVE SU www.socialenterprise.it

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter