Team Leadership con Dan Peterson e AIDP Marche

Le competenze e il talento individuali sono fondamentali per un manager. Il talento però non è tutto. Proprio come nello sport, anche all’interno di complesse organizzazioni aziendali per crescere come leader (o far crescere dei leader) è necessario un allenamento costante e audace lavorando innanzitutto sulla capacità di apprendimento e sulla consapevolezza che questo processo richiede. Così un manager può acquisire quella leadership necessaria e utile al fine di creare e gestire gruppi di lavoro e team come un vero allenatore di menti e talenti che tra loro si amalgamano in modo complementare e vincente nella realizzazione di progetti di successo.

Questa è una tematica certamente molto sentita che vogliamo dedicare ai manager e professionisti (soci e simpatizzanti) dell’IT di Club Ti Centro che quotidianamente sono impegnati in complessi progetti aziendali, accogliendo l’invito di AIDP Marche all’incontro organizzato per il 12 marzo alle 16:00 ad Ancona presso l’ISTAO con Daniel Lowell “Dan” Peterson, allenatore di pallacanestro, giornalista e telecronista sportivo statunitense.

In questo incontro Dan Peterson «il» Coach per antonomasia parlerà della sua carriera sportiva alla quale si è affiancata una seconda come business coach, in cui da anni mette in gioco le sue grandi capacità comunicative e di motivazione sui temi della leadership e dell’efficacia personale, temi che avvicinano il mondo dello sport alle dinamiche di quello aziendale. Non è necessario essere appassionati di basket, aver seguito le squadre da lui allenate o le partite accompagnate dalle sue vivacissime telecronache: Dan Peterson lo conosciamo tutti. E chi non ricorda le sue frasi a effetto, su tutte «Per me… numero 1!»?. La sua visione della leadership, riportata anche nel suo ultimo libro, fornisce indicazioni che trovano riscontro negli «schemi di allenamento» che Dino Ruta aiuterà a mettere a fuoco e facilmente spendibili nella pratica.

Rivolto, come direbbe Peterson,agli «amici sportivi e non sportivi»l’incontro darà modo di comprendere il ritratto a tutto tondo di quel formidabile modello di leadership autentica che «il» Coach rivela di essere, per portare poi la sua grinta in azienda.

PROGRAMMA: TIME FOR ACTION

Partecipazione gratuita previa iscrizione

PER MAGGIORI INFORMAZIONI E ISCRIZIONE : http://www.istao.it/m/dan_peterson.html

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter

2 Commenti a “Team Leadership con Dan Peterson e AIDP Marche”

  1. Roberto Iobbi scrive:

    Serata interessante , interessante davvero. Non pillole di saggezza, ma un trascorso di vita per aneddoti, indirizzati dal Prof.Dino Ruta e piacevolmente esposti, sciolinati dal vincente Dan. Si proprio lui , Dan Peterson , il coach per antonomasia, chi non ricorda la frase “mmmm, mm…per me numero 1.!.” (chi non ricorda, forse è troppo giovane). Il coach di basket, ma non solo in ambito sportivo, anche come business coach, sui temi della leadership e dell’efficacia personale che pratica da anni. Per crescere come leader è necessario lavorare sulla capacità di apprendimento e sulla consapevolezza che questo processo richiede, con un costante allenamento e perfezionamento. Davvero una intrigante personalità, non pillole di saggezza come anticipato, ma aneddoti dettagliati di vita vissuta con tenacia e determinazione con l mentalità del vincente, di colui che vuole sempre vincere perché odia la sconfitta.

  2. Silvia Conti scrive:

    Hai ragione Roberto, è stata una serata interessante e soprattutto energizzante. Sì perchè è un uomo che nonostante i suoi anni infonde un’energia e una grinta da venedere. Dalla passione alla professione, da giocatore ad allenatore, tutto parte da coloro che per lui sono stati coach, da cui ha potuto imparare, carpire segreti, insegnamenti e poi personalizzare. Mi è rimasto impresso il concetto di killer che di per se potrebbe sembrare negativo ma che lui ha saputo sapientemente connotare positivamente. Killer è colui che non vuole perdere e che sa cosa deve fare, con competenza, senso di responsabilità e nello spirito di squadra. Grazie per questa serata di energia @AIDPMarche per aver invitato CLUBTI Centro e i suoi soci.

Lascia un Commento


× cinque = 20