Elenco dei post per la categoria: Università

Evento Club Ti Centro: Creare valore con il Project Management

Da molti anni è riconosciuto che il Project Management non è solo una disciplina tecnica, ma sempre più un asset strategico per le imprese.

Infatti il Project Management racchiude in se una molteplicità di “elementi” fra loro molto eterogenei, anche se fortemente interlacciati, la cui gestione richiede il possesso di “competenze” molto ampie da parte di coloro che sono chiamati a condurre progetti, a prescindere dalla loro natura, dall’ampiezza economica e da quella temporale.

Oggi le metodologie e le tecniche del Project Management 2.0 convergono sempre più verso la possibilità di creare valore per le imprese in termini di competitività e di business governance determinando anche la creazione di nuove figure professionali come il PMO (Project Manager Officer).

L’obiettivo del seminario, attraverso la partecipazione di autorevoli relatori, è quello di aumentare la consapevolezza dei benefici ottenibili dall’adozione del Project Management anche nelle piccole e medio imprese.

L’incontro è stato co-organizzato dal ClubTi Centro insieme all’ Ordine degli Ingegneri di Ancona e alla PMI Central Italy Chapter e con il patrocinio dell’Università Politecnica delle Marche.

 

DESTINATARI

• INGEGNERI

• IT MANAGER

• CIO

• CTO E CDO

• MARKETING MANAGER

• HR MANAGER

• ANALISTI PROGRAMMATORI

• IT SALES MANAGER

• CONTROLLER

 

AGENDA

15.00 Registrazione partecipanti

15.30 Saluto di benvenuto del Presidente di Club Ti Centro, Pietro Berrettoni, e del Presidente dell’Ordine degli Ingegneri, Ing. Alberto Romagnoli

15.45 Presentazione Project Management Institute (PMI) – Dott.ssa Anna Maria Felici, Presidente PMI Roma Italy Chapter

16.00 Lo stato dell’arte del Project Management nelle imprese italiane – Dott.ssa Maria Boschetti, Direttore Branch Marche PMI Central Italy Chapter

16.15 “Una palestra per i PM: il Project Management Business Game” – Simone Magrin, Product Manager Business Game

16.45 Coffee Break

17.00 1°Case Study: Gestione dei progetti aziendali di inserimento sul mercato di nuovi prodotti – Dott.ssa Graziosi Raffaella, Head of Pharma HQ Project and Portfolio ManagementAngelini

17.30 2°Case Study: Progettazione comunitaria (dall’idea alla gestione del progetto approvato) – Dott. Sergiacomi Andrea, Funzionario PO “Agenda Digitale” Regione Marche e PF Informatica e Crescita Digitale

18.00 Tavola Rotonda con i relatori

18.45 Conclusione lavori

 

LOCATION

Aula Azzurra – Polo Montedago (Edificio Scienze 3)
Via Brecce Bianche, 14/B 60131 Ancona – ITALIA

 
VEDI DIRETTAMENTE QUI LA BROCHURE OPPURE SCARICALA


 

SLIDE E PRESENTAZIONI DEI RELATORI

Pietro Berrettoni – Intervento d’apertura del Club Ti Centro

Dott.ssa Maria Boschetti – Lo stato dell’arte del Project Management nelle imprese italiane

Dott.ssa Anna Maria Felici – Presentazione PMI Central Italy Chapter

Simon Magrin – “Una palestra per i PM: il Project Management Business Game”

Dott. Sergiacomi Andrea – Progettazione comunitaria (dall’idea alla gestione del progetto approvato)

 

Per rimanere sempre aggiornati sulle prossime iniziative e attività del Club Ti Centro, continuate a seguirci su questo sito istituzionale e sui nostri profili social ufficiali di Twitter e Linkedin.

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Cyber security: dai rischi alle contromisure

La percezione del rischio di attacchi informatici da parte di cittadini, enti ed aziende è sempre alta.

L’Università Politecnica delle Marche in collaborazione con il dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, con AEIT, ASTRI e L’Ordine degli Ingegneri della provincia di Ancona organizza un incontro per presentare lo scenario che si sta configurando con riferimento alla regione Marche.

CYBER SECURITY: Dai rischi alle contromisure

25 Maggio 2016

Aula Magna – Università Politecnica delle Marche

via Brecce Bianche, Ancona

Per maggiori informazioni vedi CYBER SECURITY


Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


PA DIGITALE POSSIBILE

Il Codice dell’amministrazione digitale disegna uno scenario in cui cittadini, pubbliche amministrazioni e imprese interagiscono on-line, si scambiano documenti per via telematica, erogano servizi o ne fruiscono con le tecnologie dell’informazione e della comunicazione. L’obiettivo del legislatore è chiaro: ridurre i costi e aumentare l’efficienza dell’azione amministrativa rispondendo anche alle esigenze di innovazione della società contemporanea.

Conseguire concretamente questi risultati, però, non è semplice in quanto l’introduzione delle tecnologie informatiche è una condizione necessaria, ma non sufficiente. La transizione dal documento cartaceo al documento informatico e, in generale, la dematerializzazione dei procedimenti amministrativi, infatti, richiede l’adozione di un nuovo modello organizzativo e procedurale, un modello specificamente disegnato per l’amministrazione pubblica digitale.

Nell’ambito di questo contesto, l’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MACERATA organizza il SEMINARIO DI STUDI “PA DIGITALE POSSIBILE” il giorno 23 ottobre 2015 c/o l’Aula A dell’ex monastero di Santa Chiara.

Il seminario si propone di analizzare queste problematiche, presentando l’esperienza concreta della Regione Emilia-Romagna che, con il supporto di Lepida S.p.A. e dei suoi partner di mercato, ha costruito in questi anni un percorso di innovazione della pubblica amministrazione regionale, registrando un impatto molto positivo sui servizi resi all’utenza e sull’operatività degli uffici.

Si tratta di un’iniziativa che nasce nell’ambito del modulo di «Formazione permanente» del Master in «Formazione, gestione e conservazione degli archivi digitali (FGCAD)» e si prefigge l’obiettivo di presentare un caso di studio come momento di aggiornamento sulle possibili soluzioni tecnologiche e organizzative per attuare concretamente il modello della «PA digitale».

MAGGIORI INFORMAZIONI E ISCRIZIONE

FGCAD

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


SUPERSTART, l’evento dedicato alla creazione d’impresa

SUPERSTART è l’evento dedicato alla creazione d’impresa, alle startup e alla trasformazionedelle idee in progetti
e business di successo! Iscriviti ai workshop e segui i talk, scoprirai nuove esperienze e metodologie per migliorare il tuo progetto o la tua impresa!

L’evento avrà luogo il 20 Novembre ad Ancona, presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche.

Giovedì 20 novembre: 2 Workshop (9.00/13.00)

CO-CREARE UNA STRATEGIA

Utilizzare LEGO® SERIOUS PLAY®
come metodo per risolvere problemi complessi.

con Paolo Manocchi e Lorenzo Massacci
in collaborazione cocoonprojects.com

Iscrizione entro il 14 Novembre!

LIQUID ORGANISATION

Dal team all’azienda, come far funzionare un’organizzazione di ultima generazione.

con Alessandra Cianchettini e Valerio Cianci
di cocoonprojects.com

Iscrizione entro il 14 Novembre!

Giovedì 20 novembre: 1 Super Talk (15.00/18.00)

Partecipa al Super Talk dedicato alle startup. Potrai trovare ispirazione da alcuni casi
di successo italiani e internazionali!
Scopri le realtà che si sono affermate sul mercato
e le giovani imprese che costruiranno l’economia del futuro!

Ingresso gratuito con iscrizione obbligatoria entro il 18 Novembre.

Iscriviti a uno dei 2 workshop entro il 14 novembre, mettiti in gioco!
Sono previste convenzioni per studenti e “Amici di Pepe Lab”.


Scopri di più

Iscriviti!

Scarica la locandina

Dove siamo
Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


INNOVATING INNOVATION

Torna “INNOVATING INNOVATION”, un importante evento curato dal BIVEE  in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche, e il CNR.

La conferenza avrà come tema centrale le “Nuove frontiere per l’innovazione nell’impresa in rete”.

20-21 OTTOBRE

CNR-ROMA

20 OTTOBRE

L’incontro si snoda attraverso due giornate, la prima delle quali sarà una pre-conferenza dedicata alle seguenti tematiche:

  • Nuove forme di lavoro per nuove forme di innovazione basati sul coworking e sull’economia collaborativa
  • Nuovi strumenti e metodi per l’innovazione nell’impresa in rete attraverso tutorial e demo

Quali sono i nuovi modelli di business che si sviluppano sulle basi dell’ecnomia collaborativa, per le PMI ma anche per le medio-grandi imprese? Che impatto hanno le pratiche conseguenti della condivisione, dello scambio e del riuso tra privati e tra pubblico e privati sia sul business sia sul modello di innovazione? Quale ruolo devono avere il settore pubblico, le amministrazioni?

L’open talk approfondisce questi punti, avviando una discussione in rete nelle settimane precedenti e con l’ambizione di consolidare un condiviso position paper alla conclusione del confronto. La partecipazione è libera, ma in particolare sono invitati:

  • organizzatori di reti e di spazi di coworking;
  • imprese (private e pubbliche) che partecipano a spazi di coworking;
  • fablab che si integrano negli spazi di coworking;
  • incubatori che sviluppano le potenzialità del coworking;
  • mobile worker;
  • amministrazioni che partecipano a questo cambiamento.

21 OTTOBRE

La seconda giornata è organizzatA in 3 sessioni, precedute dalla Sessione di Apertura. La giornata si conclude con una Tavola Rotonda. Le 3 sessioni corrispondono alle tre tipologie di soggetti coinvolti nei processi di innovazione:

  • Innovation Champions: le aziende, le aziende, in particolare le PMI in rete, che pur operando in settori molto diversi, si caratterizzano per essere in grado di innovare adottando soluzioni vincenti.
  • Innovation Angels: intervengono organizzazioni che forniscono soluzioni innovative rivolte agli Innovation Champions, in particolare vi sono le testimonianze di progetti europei, accademia e industrie.
  • Innovation Promoters: le organizzazioni che agevolano l’innovazione, con interventi di tipo normativo, finanziario, infrastrutturale, ecc. L’obiettivo centrale della conferenza è quello di fornire elementi concreti, creando un quadro ‘pragmatico’ su cosa avviene oggi in Italia e cosa possiamo fare per avviare un processo culturale per nuove forme di innovazione nelle aziende.

LEGGI IL PROGRAMMA

CONTATTI

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter