Elenco dei post per la categoria: ClubTi Centro

ClubTi Centro: Cena di Natale 2018

Con le festività natalizie che si stanno avvicinando, il ClubTi Centro, come da consuetudine, organizza questo speciale appuntamento che quest’anno si terrà il giovedì 13 dicembre presso il ristorante “La Cipolla d’Oro” di Porto Potenza Picena.

Questa bellissima occasione a cui sono invitati a partecipare tutti i nostri soci* e simpatizzanti**, permetterà di ritrovarsi per trascorre momenti di piacevole convivialità e per scambiarsi gli auguri di Natale.

Prima della cena ci sarà inoltre un breve intervento da parte di Francesco Di Bitonto, esperto, formatore e coach di public speaking.

Questo grande professionista del nostro territorio che si dedica da oltre 20 anni ai processi relativi alla gestione aziendale, ci proporrà un originale, “divertente” e coinvolgente format dal titolo “PARLA COME MANGI“.

* L’invito a cena, gratuito per tutti i nostri soci, è esteso anche ai loro amici e familiari che, pagando ciascuno la quota di 30 euro, potranno partecipare alla serata.

** Il singolo biglietto dell’evento è acquistabile al costo di 30 euro.

 

AGENDA

18.45 Registrazione partecipanti

19.00 Saluto di benvenuto – P. Berrettoni, Presidente del ClubTi Centro

19.15 Inizio del momento formativo

20.15 Conclusione del momento formativo

20.30 Cena di Natale

 

LOCATION

Ristorante “La Cipolla d’Oro”
Contrada San Girio, n° 33 62018 Porto Potenza Picena – ITALIA

 

N.B. Dovendo indicare anticipatamente al ristorante il numero definitivo dei posti, la partecipazione all’evento è confermata solo previa iscrizione entro e non oltre le 14.00 del 13 dicembre.

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Evento ClubTi Centro “Digital Transformation: Tecnologie digitali e nuovi paradigmi di business”

Per lungo tempo le interfacce vocali e gli assistenti virtuali sono stati relegati ai racconti di fantascienza dal momento che i computer non riuscivano infatti ad interpretare il linguaggio umano.

Ma, nell’era della “digital disruption”, le cose sono radicalmente cambiate: grazie ai progressi fatti nel campo dell’intelligenza artificiale, oggi abbiamo una tecnologia in grado di trascrivere in modo accurato l’audio in testo, comprendere dei comandi ed eseguirli.

In altri termini, siamo in grado di creare degli assistenti virtuali che possiamo attivare tramite il cellulare, uno smartwatch, oppure apparecchi installati a casa e in ufficio.

L’evento a cui sono invitati a partecipare tutti i nostri soci e simpatizzanti, si terrà dalle ore 17.15 alle 19.30 di lunedì 3 dicembre e vedrà l’intervento di Claudio Riefolo, Data Technology & Artificial Intelligence Leader di Ernst & Young Advisory.

 

BIOGRAFIA RELATORE

Appassionato di innovazione e trasformazione digitale, Claudio Riefolo lavora da oltre 15 anni come consulente per importanti realtà nazionali e internazionali, sia startup che grandi aziende, e in Ernst & Young Advisory è responsabile dei temi relativi alle Data Technologies e all’Artificial Intelligence.

L’obiettivo del suo team è quello di accompagnare le aziende nel loro processo di trasformazione o ingresso nel mondo digitale attraverso tecnologie intelligenti che sfruttino la sempre più crescente pervasività dei dati.

 

AGENDA

17.15 Registrazione

17.30 Introduzione e saluti di benvenuto – P. Berrettoni, presidente del ClubTi Centro

17.45 Assistenti virtuali: Analisi dell’evoluzione tecnologia e dei trend di mercato – C. RiefoloData Technology & Artificial Intelligence Leader di Ernst & Young Advisory

18.15 Domande e Curiosità

18.30 Case History e applicazione degli assistenti virtuali nel campo Finance e Customer Care – C. RiefoloData Technology & Artificial Intelligence Leader di Ernst & Young Advisory

19.10 Q&A

19.30 Conclusione e saluti

 

LOCATION

Contamination Lab – Polo Montedago
Via Brecce Bianche, 14/B 60131 Ancona – ITALIA

 

Per consultare e scaricare la presentazione dell’intervento del relatore, cliccate qui.

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Nuovo statuto associativo ClubTi Centro

Comunichiamo a tutti i nostri soci e simpatizzanti che nell’ultima Assemblea Straordinaria, tenutasi il 22 Ottobre ad Ancona, è stato votato e approvato il nuovo statuto associativo che vi riportiamo qui di seguito.

 

STATUTO

Art. 1 – Costituzione

E’ costituita in Ancona una libera associazione, apartitica e apolitica, denominata “Club per le Tecnologie dell’Informazione e dell’Innovazione Italia Centro” per brevità e di seguito denominata “ClubTiCentro”. L’Associazione è costituita da professionisti e cultori del settore dell’Information Technology (IT) e persegue fini culturali, scientifici e divulgativi. L’Associazione non ha fini di lucro. E’ comunque prevista una attività commerciale non prevalente con finalità di autofinanziamento e nei limiti consentiti dalle leggi.

 

Art. 2 – Sede

L’Associazione ha sede presso l’Istituto di Informatica della Facoltà di Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche di Ancona sita in via Brecce Bianche, Ancona. Il trasferimento della sede associativa, nell’ambito dello stesso comune, non comporta modifica statutaria. L’associazione, con decisione del Consiglio Direttivo, potrà istituire sedi secondarie, dipendenze e filiali in Italia.

 

Art. 3 – Durata

L’Associazione ha durata illimitata, salvo il verificarsi di una delle clausole per lo scioglimento previste dalla legge o dal presente statuto.

 

Art. 4 – Scopi dell’Associazione

L’Associazione ha per oggetto lo sviluppo professionale e culturale dei Soci relativamente alle competenze di Information Technology (di seguito IT) e all’innovazione dei processi attraverso le tecnologie IT nonché l’effettuazione di attività di studio, analisi, conoscenza, ed approfondimento continuo delle tematiche relative all’utilizzo dell’IT per la gestione delle aziende ed organizzazioni complesse.

L’Associazione:

- Favorisce la conoscenza, il confronto e la collaborazione tra i Soci in relazione alla loro attività professionale al fine di dibattere problemi comuni e verificare l’opportunità di realizzare progetti di comune interesse;

- Organizza incontri, seminari, gruppi di studio, indagini e altre analoghe iniziative, con l’obiettivo di fornire indicazioni innovative per la realizzazione e gestione di soluzioni IT al fine di migliorare l’efficienza ed efficacia delle aziende ed altre organizzazioni complesse;

- Predispone servizi di sviluppo e aggiornamento delle competenze IT per le diverse categorie di Soci;

- Collabora con le Istituzioni territoriali a supporto di iniziative di divulgazione dell’utilizzo dell’IT nelle aziende.

L’Associazione può instaurare rapporti di collaborazione con altre Associazione ed Enti italiani o esteri che perseguono finalità analoghe.

 

Art. 5 – Statuto e Regolamenti

L’Associazione opera in ottemperanza del presente statuto e delle leggi e normative vigenti. L’Assemblea dei Soci può emanare dei regolamenti interni predisposti dal Comitato Direttivo, i quali disciplineranno, in armonia con il presente statuto, gli aspetti ulteriori relativi all’organizzazione ed all’attività dell’Associazione.

 

Art. 6 – Soci e Categorie di Soci

Possono essere Soci le persone fisiche maggiorenni e che godono del pieno diritto dei diritti civili o persone giuridiche che sono interessati al settore dell’Information Technology – per finalità professionali, culturali, scientifici, e divulgativi – e che siano disponibili a contribuire attivamente alle iniziative del Club. L’associazione esclude la temporaneità della partecipazione alla vita associativa o limitazioni ai diritti e doveri derivanti dalla qualifica di Socio. La qualifica di Socio viene meno solo nei casi previsti dal presente statuto ed è intrasferibile. Sono previste le seguenti categorie di soci:

- Socio Ordinario;

- Socio Ordinario Junior;

- Socio Collettivo;

- Socio Onorario.

I “Soci Ordinari” e “Soci Junior” sono le persone fisiche che, dietro richiesta individuale ai sensi dell’art. 7 ottengono il titolo con provvedimento iscritto nel libro degli associati. I “Soci Junior” sono le persone fisiche di età non superiore ai 30 anni. I “Soci Collettivi” sono le aziende, gli enti, gli istituti universitari, e le associazioni scientifiche, tecniche e professionali che versano quote associative maggiorate per sostenere finanziariamente le attività dell’Associazione. I “Soci Onorari” sono persone fisiche o giuridiche che si sono particolarmente distinte per la loro attività rivolta allo sviluppo dell’Information Technology e/o per lo sviluppo dell’Associazione. Essi sono equiparati in tutto ai soci ordinari e portatori degli stessi diritti. Sono nominati dal Consiglio Direttivo su proposta del Presidente. Sono esonerati dal versamento della quota associativa, ma possono elargire spontaneamente erogazioni non ricorrenti.

 

Art. 7 – Condizione di Ammissione

Gli aspiranti soci devono presentare domanda di adesione al Consiglio Direttivo nella quale dichiarano, tra l’altro, i propri dati anagrafici e di accettare, senza riserve, il presente statuto, le deliberazioni degli organi sociali e, ove presenti, il codice etico-deontologico e i regolamenti interni.
La domanda deve essere accompagnata da una breve descrizione dell’attività professionale svolta al momento della domanda di adesione, se persona fisica, o dell’attività economica e dimensione aziendale, se persona giuridica. La domanda viene sottoposta al Consiglio Direttivo il quale, dopo aver verificato la piena determinazione del Richiedente e l’assenza di motivi ostativi, dovrà esprimersi in merito entro trenta giorni dalla data di ricevimento della richiesta di adesione. Qualora la domanda venga accolta, l’iscrizione del nuovo socio nel libro dei soci decorrerà dal momento del versamento della quota associativa. A seguito dell’iscrizione nel libro dei soci, il nuovo socio acquisirà i diritti e i doveri derivanti da tale qualifica. Ove la domanda venga respinta o non sia data risposta entro il termine dovuto, l’aspirante socio potrà presentare ricorso al Presidente. Sul ricorso si pronuncia, in via definitiva, l’assemblea dei soci in occasione della prima adunanza successiva al ricevimento del ricorso.

 

Art. 8 – Diritti dei Soci

Tutti i Soci, iscritti nel libro dei soci e in regola con i versamenti delle quote sociali, hanno diritto a:

- Partecipare attivamente alla vita associativa e votare all’Assemblea dei Soci;

- Ricoprire le cariche associative nelle forme e nei modi definiti nello statuto e negli eventuali regolamenti operativi;

- Partecipare alle attività indette dall’Associazione, alle condizioni di favore di volta in volta stabilite sul sito dell’Associazione;

- Usufruire dei servizi offerti ai Soci da parte dell’Associazione alle condizioni di favore che verranno di volta in volta definite;

- Ricevere gli atti ufficiali dei convegni e le altre pubblicazioni edite dall’Associazione alle condizioni di favore di volta in volta stabilite;

- Usufruire delle convenzioni stabilite dall’Associazione a vantaggio dei propri Soci.

I Soci Collettivi possono esercitare il diritto di voto e ricoprire le cariche sociali attraverso il legale rappresentante o per mezzo di un delegato.

 

Art. 9 – Doveri dei Soci

I Soci sono tenuti:

- All’osservanza delle norme statutarie ed in particolare a condividere gli scopi del presente statuto;

- All’osservanza di regolamenti interni fissati dall’Associazione;

- A favorire con il proprio impegno e comportamento il raggiungimento degli scopi statutari;

- A comunicare, nelle modalità stabilite dal regolamento, tutte le variazioni di indirizzo, numeri telefonici e indirizzi e-mail riportati nella scheda di iscrizione.

Il Socio Collettivo è tenuto a comunicare il nominativo della persona delegata a rappresentarlo nei lavori dell’Associazione, anche ricoprendo le cariche sociali, e a comunicare eventuali sostituzioni. I Soci, con esclusione del Soci Onorari, sono tenuti a versare il contributo associativo come riportato all’articolo 10. Si considera moroso il Socio che non abbia versato la quota associativa annuale nelle modalità e nei termini riportati nel Regolamento Soci e pubblicati nel sito ufficiale dell’Associazione. Il Socio moroso mantiene tutti i doveri del presente articolo ma perde tutti i diritti di cui all’articolo 8 e può essere soggetto alle azioni indicate nell’articolo 11. Tutti gli associati non potranno svolgere attività o professare pubblicamente idee che possano generare conflitti d’interesse con l’associazione o ne ostacolino l’operato. Non è consentita alcuna forma di appartenenza temporanea all’associazione inferiore al periodo temporale di un anno.

 

Art. 10 – Contributo Associativo

Il contributo associativo rappresenta unicamente un sostegno economico del sodalizio e non costituisce in alcun modo titolo di proprietà o di partecipazione a proventi. Il contributo associativo deve essere pagato con cadenza annuale e il suo importo è determinato dal Consiglio Direttivo. Il Consiglio Direttivo inoltre determina:

- La quota di ammissione da versarsi all’atto di iscrizione;

- La riduzione per i “Soci Junior”;

- La maggiorazione per il “Soci Collettivi”.

Il contributo associativo è sempre non frazionabile, non rimborsabile, intrasmissibile e non rivalutabile.

 

Art. 11Dimissioni, Cancellazione e Radiazione dei Soci

La qualifica di Socio si perde per:

- Morte o estinzione giuridica del soggetto;

- Dimissioni, da presentarsi con lettera o email diretta al presidente o impersonalmente al consiglio direttivo dell’associazione. Le dimissioni hanno effetto immediato;

- Mancato pagamento della quota sociale. Il Consiglio Direttivo, attraverso il Regolamento Soci, stabilisce il periodo di tempo di permanenza dei soci morosi prima della loro definitiva cancellazione;

- Radiazione in seguito a constatata violazione delle norme statutarie o delle deliberazioni degli organi dell’associazione, o ad una condotta in contrasto con i fini che si prefigge l’associazione.

La radiazione del Socio è decisa dal Consiglio Direttivo e comunicata all’interessato in forma scritta – email con ricevuta di lettura o lettera raccomandata. Contro tale decisione, entro 30 giorni dalla comunicazione, è ammesso motivato ricorso all’Assemblea dei Soci che decide nella prima assemblea ordinaria successiva al ricorso. La perdita della qualifica di Socio determina la cancellazione dal Libro dei Soci. I Soci dimissionari o cancellati per morosità possono essere riammessi all’Associazione su decisione del Consiglio Direttivo e secondo quanto riportato nei regolamenti interni.

 

Art. 12 – Organi dell’Associazione

Sono organi del ClubTiCentro:

- Assemblea Generale dei Soci;

- Consiglio Direttivo;

- Presidente;

- Vicepresidente;

- Segretario Generale;

- Tesoriere;

- Delegati regionali;

- Collegio dei Revisori dei Conti.

Le corrispondenti cariche sociali non sono retribuite.

 

Art. 13 – Assemblea dei Soci – Compiti

L’Assemblea dei Soci si riunisce in sede ordinaria e straordinaria.

L’Assemblea dei Soci indetta in sede ordinaria:

- Nomina il Consiglio Direttivo e il Collegio dei Revisori secondo quanto previsto dal presente Statuto;

- Procede all’esame e all’approvazione del rendiconto consuntivo annuale e della relazione sulla gestione, sentita la relazione del Collegio dei Revisori dei Conti;

- Delibera sulla emissione e revisione dei regolamenti interni su richiesta del Consiglio Direttivo;

L’Assemblea dei Soci indetta in via straordinaria:

- Delibera in merito alle proposte di revisione dello Statuto;

- Delibera in merito alla proposta di fusione dell’Associazione con altra Associazione su proposta del Consiglio Direttivo;

- Delibera in merito allo scioglimento dell’Associazione su proposta del Consiglio Direttivo e sulla nomina dei liquidatori.

 

Art. 14 – Assemblea dei Soci – Composizione

Hanno diritto a partecipare ai lavori dell’Assemblea tutti i Soci che sono iscritti nel Libro dei Soci. Ogni Socio avrà diritto ad un solo singolo voto. Ciascun Socio potrà rappresentare uno o più altri Soci fino al massimo di cinque, purché sia munito di regolare delega scritta.

 

Art. 15 – Assemblea dei Soci – Convocazione e Validità

L’Assemblea Ordinaria si riunisce presso la sede sociale o in altra località d’Italia da indicarsi nell’avviso di convocazione, e deve essere convocata almeno una volta all’anno entro il 30 giugno. Può anche essere convocata ogni qualvolta il Consiglio Direttivo del Club lo ritenga necessario oppure quando ne faccia richiesta scritta un numero di Soci pari al 25% dei Soci iscritti. Nell’ultimo caso l’Assemblea dovrà essere convocata non oltre un mese e mezzo dalla data di richiesta.
La convocazione dell’Assemblea Ordinaria e Straordinaria dovrà avvenire per invito scritto da parte del Presidente, o, nel caso di sua impossibilità, dal VicePresidente e trasmesso ai Soci sub art. 14 per lettera, fax e/o posta elettronica con verifica di lettura almeno 10 giorni solari prima dell’adunanza, e dovrà contenere il giorno, l’ora e il luogo della riunione, l’elenco degli argomenti da trattare nonché le eventuali indicazioni sulla seconda convocazione. L’Assemblea Ordinaria è valida in prima convocazione se sono presenti personalmente o per delega almeno la metà più uno dei soci. In seconda convocazione l’Assemblea Ordinaria è valida qualunque sia il numero dei soci, purché tra la prima e la seconda convocazione vi sia un intervallo di almeno un’ora. L’Assemblea Straordinaria è valida solo se sono presenti personalmente o per delega almeno la metà più uno dei soci in prima convocazione ed almeno un terzo dei soci in seconda convocazione. Nel conteggio dei soci presenti nell’Assemblea Ordinaria e Straordinaria rientrano i soci presenti fisicamente o con delega ad altri soci.

 

Art. 16 – Assemblea dei Soci – Regole

La presidenza dell’Assemblea viene assunta dal Presidente del Consiglio Direttivo o, in sua assenza o impedimento, dal VicePresidente o da un Consigliere designato a maggioranza dal Consiglio Direttivo stesso. Le votazioni per le cariche sociali saranno effettuate mediante scrutinio segreto. Tutte le altre votazioni potranno essere fatte per alzata di mano, oppure per appello nominale, quando ne faccia richiesta un numero di Soci i quali, con o senza deleghe, rappresentino complessivamente un decimo di voti validi. Le delibere sono approvate a maggioranza semplice dei presenti con le seguenti eccezioni:

- Modifiche Statutarie: la loro l’approvazione richiede la maggioranza di almeno il 50% più uno dei Soci, in prima convocazione, e la maggioranza di un terzo dei Soci, in seconda convocazione;

- Fusione con altre associazioni: la sua approvazione richiede la maggioranza di almeno il 50% più uno dei Soci;

- Scioglimento / Liquidazione Associazione: la sua approvazione richiede la maggioranza di almeno il 50% più uno dei Soci.

Le deliberazioni dell’Assemblea sono constatate dal verbale che viene sottoscritto dal Segretario Generale, nonché dagli scrutatori. Qualsiasi Socio ha diritto di prendere visione di detto verbale entro 30 giorni dalla data dell’Assemblea stessa. I Soci hanno diritto di prendere visione di detto verbale passati 30 giorni dalla data dell’Assemblea stessa.

 

Art. 17 – Consiglio Direttivo – Composizione e Durata

Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di 5 a un massimo di 11 membri. Il numero dei Consiglieri è deciso dall’Assemblea Ordinaria in fase di elezione del nuovo consiglio. La durata del Consiglio Direttivo è fissata in tre anni. La carica di Consigliere è nominativa e non delegabile. Il Presidente, sentiti i consiglieri, ha la facoltà di far decadere dalla carica il consigliere che non partecipa a 4 consigli consecutivi.

 

Art. 18 – Consiglio Direttivo – Convocazione e Validità

Il Consiglio si riunisce ordinariamente almeno una volta ogni bimestre o quando lo ritenga necessario il Presidente o ne faccia richiesta almeno un terzo dei suoi componenti. La convocazione avviene per invito scritto tramite posta elettronica con ricevuta di lettura da inviarsi da parte del Presidente o dal Segretario Generale almeno 8 giorni prima. In caso di urgenza è valida la convocazione telefonica. Possono partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo senza avere diritto di voto:

- Revisori dei Conti;

- Delegati Regionali;

- Soci invitati dal Presidente laddove la loro presenza sia utile per approfondire i contenuti trattati nella riunione.

Le sedute del Consiglio Direttivo possono essere tenute in luogo fisico o mediante l’utilizzo di strumenti in modalità remota analogica e/o digitale. Il Consiglio è valido solo se è presente almeno la metà dei Consiglieri. Le deliberazioni verranno prese a maggioranza dei voti degli intervenuti. A parità di voti, prevarrà quello del Presidente. Per ogni seduta del Consiglio viene compilato il verbale che dovrà essere firmato dal compilatore stesso e dal Presidente, dopo l’approvazione, che sarà fatta dietro lettura del verbale all’inizio della seduta successiva a quella cui il verbale si riferisce.

 

Art. 19 – Consiglio Direttivo – Compiti

II Consiglio Direttivo promuove i provvedimenti atti al conseguimento degli scopi sociali. Esso ha tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione dell’Associazione, tranne quelli riservati per legge o per Statuto all’Assemblea di Soci, con facoltà di conferire deleghe – con relativi poteri di rappresentanza – al Presidente e ad altri membri del Consiglio. Il Consiglio Direttivo ha le seguenti attribuzioni:

- Nominare al suo interno Il Presidente, il Vicepresidente, il Segretario Generale e il Tesoriere;

- Nominare i Delegati Regionali che possono essere anche Soci non Consiglieri;

- Delegare i consiglieri o alti soci a svolgere attività di interesse dell’Associazione;

- Amministrare il patrimonio sociale;

- Redigere il bilancio consuntivo da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea dei Soci;

- Predisporre gli atti da sottoporre all’Assemblea dei Soci, in particolare la redazione e modifiche dei Regolamenti Interni e delle norme statutarie;

- Elaborare il bilancio preventivo e definire la quota associativa per le diverse tipologie di Soci.

La sostituzione dei consiglieri dimissionari o revocati sarà effettuata per cooptazione di un socio scelto con voto a maggioranza dai Consiglieri in carica, salvo ratifica da parte della prima Assemblea dei Soci valida. Nel caso di dimissioni di oltre la metà dei consiglieri eletti, il Presidente dovrà convocare l’Assemblea dei Soci per provvedere alla nomina del nuovo Consiglio.

 

Art. 20 – Presidente e Vicepresidente – Compiti

Il Presidente ha la rappresentanza legale dell’Associazione con firma libera per tutti gli atti che rientrano negli scopi dell’Associazione. Egli convoca e presiede tutte le riunioni dell’Assemblea dei Soci e del Consiglio Direttivo, dirige e coordina tutte le attività dell’Associazione e può delegare alcuni di questi compiti ad altri membri del Consiglio Direttivo. Il Vicepresidente sostituisce il Presidente nel presiedere le riunioni dell’Assemblea Generale e del Consiglio Direttivo quando questi è assente. Il Presidente può delegare il Vicepresidente in tutti i suoi altri compiti nel rispetto di eventuali prescrizioni di legge.

 

Art. 21 – Segretario Generale – Compiti

Il Segretario Generale assiste il Presidente e il Tesoriere nell’adempimento dei loro compiti salvo i casi attribuiti nel presente Statuto ad altri organi, in particolare:

- Verifica e controfirma i contratti passivi prima della loro definitiva approvazione;

- Redige i verbali delle sedute del Consiglio Direttivo e delle Assemblee generali;

- Cura la tenuta dei libri sociali;

- Invia ai Soci gli avvisi di convocazione e documentazione inerente.

 

Art. 22 – Tesoriere – Compiti

Il Tesoriere ha la responsabilità amministrativa e finanziaria dell’Associazione, in conformità delle deliberazioni dell’Assemblea e del bilancio preventivo approvato dal Consiglio Direttivo. Cura gli adempimenti connessi agli incassi e pagamenti e, per tali compiti, collabora con il Presidente ed il Segretario Generale dell’Associazione. Redige il bilancio consuntivo annuale come indicato all’articolo 26 e coordina la redazione del bilancio preventivo come indicato all’articolo 27.

 

Art. 23 – Delegati Regionali – Compiti

I Delegati Regionali rappresentano i soci residenti nelle regioni al di fuori delle Marche.

Hanno il compito di gestire le attività da svolgere nella propria regione di appartenenza secondo le direttive del Consiglio Direttivo. I Delegati Regionali possono essere scelti anche tra i soci non eletti nel Consiglio Direttivo.

 

Art. 24 – Collegio Revisori dei Conti – Composizione e Compiti

Il Collegio dei Revisori dei Conti è costituito da tre Revisori effettivi eletti dall’Assemblea, che designa anche il Segretario Generale del Collegio. I Revisori dei Conti vigilano sulla gestione economica e finanziaria del Club, eseguendo anche individualmente frequenti verifiche di cassa e contabili, e comunque almeno ogni tre mesi. Analizzano il bilancio consuntivo predisposto dal Tesoriere e redigono il verbale contenente i risultati dell’analisi da presentare all’Assemblea in sede di approvazione del bilancio. Nel caso di dimissione dei revisori la sostituzione dei membri uscenti sarà effettuata per voto a maggioranza dal Consiglio Direttivo e dai Revisori in carica salvo ratifica dall’Assemblea dei Soci nella prima convocazione valida.

 

Art. 25 – Patrimonio Sociale

II patrimonio ed i redditi dell’Associazione sono costituiti da:

- Quote associative annue;

- Proventi che derivino da servizi erogati direttamente a favore di Soci e/o di terzi inerenti le finalità dell’Associazione;

- Beni mobili ed immobili di proprietà dell’Associazione;

- Erogazioni, donazioni e lasciti, siano essi provenienti da persone fisiche o giuridiche;

- Contributi straordinari dei Soci;

- Contributi e finanziamenti di enti pubblici e privati, nonché di sponsorizzazioni nazionali e internazionali;

- Ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attivo sociale.

E’ fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’Associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

 

Art. 26 – Bilancio Consuntivo

Ogni esercizio sociale coincide con l’anno solare e chiude pertanto al 31 dicembre di ogni anno. Alla fine di ogni esercizio, il Tesoriere compila il bilancio consuntivo dell’anno precedente, e lo sottopone al Consiglio Direttivo ed al Collegio dei Revisori dei Conti, per la successiva approvazione da parte del Consiglio e dell’Assemblea. Copia di tale bilancio, con i relativi allegati, resterà depositata a disposizione dei Soci presso la Sede del Club durante i dieci giorni precedenti l’Assemblea alla quale dovrà essere presentato.

 

Art. 27 – Bilancio Preventivo

Alla fine di ogni anno, il Tesoriere provvede, in conformità del programma delle attività per l’anno successivo approvato dal Consiglio, a predisporre il bilancio preventivo per l’anno successivo da sottoporre all’approvazione del Consiglio Direttivo.

 

Art. 28 – Scioglimento e devoluzione del patrimonio

Lo scioglimento dell’Associazione viene deliberato dall’Assemblea Straordinaria, secondo le modalità stabilite dal presente statuto. L’Assemblea che delibera lo scioglimento dell’Associazione provvede anche alla nomina di uno o più liquidatori stabilendone i relativi poteri. In caso di nomina di più liquidatori, gli stessi opereranno secondo le norme previste per il Consiglio Direttivo, per quanto applicabili. I liquidatori possono essere anche non soci. All’atto dello scioglimento è fatto obbligo all’Associazione di devolvere il patrimonio residuo ad altre organizzazioni con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità, secondo quanto previsto dalla legge. In nessun caso il patrimonio potrà essere distribuito direttamente o indirettamente ai Soci.

 

Art. 29 – Foro competente e legge applicabile

Ogni controversia tra l’associazione e i singoli soci nonché ogni questione afferente all’interpretazione, applicazione e l’esecuzione delle norme del presente statuto e dei regolamenti interni è attribuita in via esclusiva al Tribunale di Ancona ed è applicabile la legge italiana.

 

Art. 30 – Norma di rinvio

Per quanto non previsto dal presente statuto o dai regolamenti interni, ove presenti, si fa riferimento alle deliberazioni dell’assemblea dei soci e alle vigenti disposizioni legislative in materia.

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Assemblea Straordinaria Soci 2018

Al fine di modificare lo statuto dell’associazione e di fare un punto della situazione sulle varie iniziative del ClubTi Centro per l’ultima parte del 2018 e il primo semestre del 2019, il prossimo lunedì 22 ottobre si terrà l’Assemblea Straordinaria 2018 dei Soci ClubTi Centro.

 

Vi riportiamo qui di seguito alcune info relative a questo importante appuntamento:

- la prima convocazione è prevista per le ore 07:30, mentre la seconda, valida ai fini statutari, alle ore 19:00;

- la partecipazione è riservata esclusivamente ai soli soci in regola con la quota associativa 2018 che vi invitiamo, se ancora non l’avete fatto, a rinnovare, comunicandolo ad amministrazione@clubticentro.it. Vi informiamo che in via eccezionale, oltre al pagamento tramite bonifico (qui i dati utili da consultare e scaricare), sarà possibile effettuare il rinnovo anche il giorno stesso dell’Assemblea Straordinaria;

- la registrazione è necessaria e, cliccando sul link sottostante e compilando tutti i campi, potrete confermare la vostra partecipazione;

Cliccate qui per registrarvi all’Assemblea Straordinaria 2018

- qualora foste nell’impossibilità di essere presenti, vi ricordiamo che potete scaricare il documento di delega ed esprimere comunque la vostra volontà, incaricando un altro socio. Ciascun socio potrà raccogliere non più di 5 deleghe.

Cliccate qui per scaricare il documento di delega per l’Assemblea Straordinaria 2018

 

LOCATION
Contamination Lab – Polo Montedago
Via Brecce Bianche, 14/B 60131 Ancona – ITALIA

 

Per rimanere aggiornati su questo evento, continuate a seguirci qui e sui nostri profili social di Twitter e Linkedin.

N.B. Prima dell’Assemblea Straordinaria si terrà nella stessa location l’evento “Come applicare la Blockchain nei processi di business” a cui sono invitati a partecipare tutti i soci e simpatizzanti del ClubTi Centro. Il link per avere maggiori dettagli e iscriversi è il seguente: https://come_applicare_blockchain_nei_processi_business.eventbrite.it

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter
 


Evento ClubTi Centro: “Come applicare la Blockchain nei processi di business”

Dopo il periodo estivo ritornano gli eventi del ClubTi Centro e si ricomincia parlando di Blockchain.

La Blockchain è una tecnologia in forte crescita nata per gestire transazioni tra due soggetti garantendo una estrema sicurezza dei dati e la tracciabilità di tutte le operazioni. Finora è stata utilizzata soprattutto per le criptovalute (es. bitcoin) ma può trovare applicazione in molti ambiti della vita quotidiana sia nel pubblico che nel privato e soprattutto nei processi di business in contesti molto regolamentati.

L’evento a cui sono invitati a partecipare tutti i nostri soci e simpatizzanti, si terrà dalle ore 17.30 alle 19.00 del lunedì 22 ottobre e vedrà gli interventi di Luigi Badaloni, CEO & Founder di IETY, e di Alessandro Ruberti, Data Scientist & BlockChain Consultant di HSPI.


AGENDA

17.00 Registrazione

17.00 Introduzione e saluti di benvenuto: P. Berrettoni, presidente del ClubTi Centro

17.40 Cos’è la blockchain & stato dell’arte: L. BadaloniCEO & Founder di IETY

17.55 Come gestire progetti tramite la Blockchain: A. Ruberti, Data Scientist & BlockChain Consultant di HSPI

18.15 Case History e applicazione della Blockchain nei processi di Business: A. Ruberti, Data Scientist & BlockChain Consultant di HSPI

18.45 Q&A

19.00 Conclusione


LOCATION

Contamination Lab – Polo Montedago
Via Brecce Bianche, 14/B 60131 Ancona (Italia)


Per rimanere aggiornati su questo evento, continuate a seguirci qui e sui nostri profili social di Twitter e Linkedin.

N.B. A termine dell’evento inizierà subito l’Assemblea Straordinaria 2018 a cui possono partecipare esclusivamente i soci del ClubTi Centro in regola con la quota di quest’anno.

Tuttavia, in maniera eccezionale, versando la somma di 50 euro direttamente in quel momento oppure nei giorni successivi tramite bonifico, si potrà diventare e rimanere soci del ClubTi Centro fino al 31/12/2019 e assistere di conseguenza all’Assemblea Straordinaria.

Condividi:
  • Print
  • PDF
  • email
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Ping.fm
  • Twitter